Hamadasuchus sp Visualizza ingrandito

Dente di Hamadasuchus sp

RET A 1

Nuovo

  • Provenienza: Marocco ( Kem Kem)
  • Età: Cretaceo Inferiore ( Aptiano )
  • Dimensioni fossile: 28mm * 11mm * 8mm

Maggiori dettagli

1 Articolo

Disponibile

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 2 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 2 points può essere convertito in un buono di 4,00 €.


50,00 €

Dettagli

Dente di coccodrillo appartenente ad una specie piuttosto rara nel Cretaceo nel Kem Kem. Questo dente è completamente intatto e conservato in maniera esemplare, troviamo  la corona smaltata con evidenti tracce di usura, segno che il dente ha fatto parte di una dentizione attiva, la radice completa con le sue inconfondibili striature ed un valore aggiunto non di poco, la cavità all'interno della radice che ospitava la polpa e le terminazioni nervose. Di solito quest'ultima non si conserva in quanto la radice essendo meno dura della corona si dissolve, qualora si conservasse il 90% delle volte è piena di sedimenti che non permettono la lettura. Altro piccolo dettaglio è la spalla presente tra radice e corona, essa di solito è piallata dal tempo e dai detriti, qui si vede molto bene, essa era la parte di congiunzione carnosa della gengiva tra il dente e l'alveolo mandibolare. Questo è un piccolo gioiello dei siti nel sud del Marocco.

I resti di coccodrilli rappresentano un'alta percentuale dell'associazione faunistica del Cretaceo nel nord del Marocco. Tuttavia, la sua identificazione specifica presenta un'enorme complessità. Anche l'identificazione del genere è molto complicata se sono disponibili solo i resti della dentizione. Molti venditori di fossili che lavorano con pezzi di quest'area, etichettano i loro denti di coccodrillo come appartenenti all'enorme coccodrillo del genere sp Sarcosuchus - comunque, non è presente in questa zona dell'Africa.

Di seguito elencheremo le specie di coccodrilli descritte finora nel Cretaceo nordafricano:
- Aegisuchus witmeri (Holliday & Gardner, 2012)
- Araripesuchus rattoides (Sereno & Larsson, 2009)
- Elosuchus cherifiensis (Lavocat, 1955)
- Hamadasuchus rebouli (Buffetaut, 1994)
- Kemkemia auditorei (Cau & Maganuco, 2009)
- Laganosuchus maghrebensis (Sereno & Larsson, 2009)

Durante il Cretaceo superiore, il nord dell'Africa era una regione umida vicina al Mare di Tetis, una via marittima tra i continenti australi del Gondwana e le masse boreali terrestri di Laurasia. In questo momento, i sedimenti della Formazione Kem Kem in Marocco sono stati depositati in un sistema di delta di acqua dolce. Tutti i crocodylomorpha vivevano in questo delta vicino a pesci, tartarughe, serpenti e varanidi, lucertole e dinosauri sauropodi e teropodi. Tutti loro possono essere considerati predatori lungo il fiume. Le loro prede potenziali comprendevano celacanti e polmonati, di cui sono stati trovati fossili negli strati di Kem Kem.

Il Cretaceo superiore fu un periodo importante nell'evoluzione dei coccodrilli perché molte masse terrestri si stavano dividendo. Ciò che ora è l'Europa e l'Asia si stava allontanando dall'Africa, formando il Mare Tetide. Nel frattempo, il Nord America continuava a separarsi dal resto di Laurasia, mentre l'Oceano Atlantico si stava allargando

Reperto raro e difficilmente reperibile per le sue caratteristiche

Il reperto non ha subito opere di incollaggio o di restauro. Fossile 100% genuino e a zero lavorazione.

Recensioni

No customer comments for the moment.

Scrivi una recensione

Dente di Hamadasuchus sp

Dente di Hamadasuchus sp

  • Provenienza: Marocco ( Kem Kem)
  • Età: Cretaceo Inferiore ( Aptiano )
  • Dimensioni fossile: 28mm * 11mm * 8mm

Scrivi una recensione

Path: > > > Dente di Hamadasuchus sp

Accessori