Dente di Carcharocles megalodon

SLC B 67

Nuovo

  • Provenienza: Marocco
  • Età: Miocene
  • Dimensioni: 50 x 30 x 10mm
  • Lunghezza diagonale del dente: 50mm

Maggiori dettagli

Disponibile

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

45,00 €

Dettagli

Guida all'acquisto:

Quanto valgono i denti di Megalodon?

Molti clienti e collezionisti che si chiedono perche il prezzo dei denti Megalodon cambi anche parecchio tra un esemplare ed un altro.

Perché un dente da 15cm costa meno di un dente da 10 cm, non dovrebbe essere più costoso? 
I fossili sono tutti unici, quindi ovviamente il prezzo è un po' soggettivo, ma ci sono 
molti fattori che contribuiscono a stabilire un prezzo su un dente Megalodon.

Misure:

A parità di tutti gli altri fattori, più grande è il dente, più vale. I denti diventano progressivamente più rari all'aumentare delle dimensioni, quindi aumenta anche il prezzo. Una volta che inizi a raggiungere determinate dimensioni, questo aumento di prezzo inizia a diventare esponenziale, poiché i denti più grandi sono più difficili da trovare.  I più grandi denti Megalodon mai ritrovati hanno raggiunto l'incredibile dimensione di 190 mm e sono stati messi sul mercato anche oltre 25.000euro. 

Una nota sulle misure delle taglie, i denti di  Megalodon vengono sempre misurati utilizzando la lunghezza diagonale dall'angolo della radice alla punta del dente. La più lunga delle due diagonali è la lunghezza del dente. 

Luogo di ritrovamento:

Proprio come nel settore immobiliare, è tutta una questione di posizione.  I denti Megalodon completi sono comuni in alcune località, ma molto rari in altre. Se un sito diventa inaccessibile alla raccolta, ad esempio la chiusura della miniera di Lee Creek, i prezzi automaticamente salgono.

In generale i denti dei depositi fluviali e oceanici nelle Carolina sono i meno costosi mentre i denti provenienti da siti terrestri come Bakersfield o Indonesia o ancor di più come Marocco e Italia sono molto più rari. Siti diversi tendono anche a produrre colorazioni, modalità di conservazione e dimensioni uniche. 

Condizione del dente:

la condizione generale del dente ha un grande impatto sui prezzi. Un dente "perfetto" (esiste davvero il perfetto? estremamente raro!)  è molto raro e quindi il prezzo sarà molte volte più alto di un dente con solo alcuni piccoli difetti. La maggior parte dei collezionisti apprezzerà la condizione sopra ogni altra cosa, mentre qualcuno che ha appena acquistato un dente come regalo per il proprio bambino potrebbe non trovare la condizione importante quanto le dimensioni.

Smalto:

 Quanto è presente e in che condizioni si trova? È comune che i denti più grandi abbiano quantità significative di smalto pelato, ossia che la superfice del dente stesso sia letteralmente staccata a strisce, come quando si pela un ortaggio.

Condizione di radice :

è completa? È molto comune che parti della radice vengano consumate, queste infatti possono tranquillamente rompersi o essere perse nel corso della fossilizzazione o semplicemente in sito durante l'estrazione. La radice è la parte piu debole dell'intero dente, difatti non essendo esposta in quanto è saldamente ancorata all'interno della mandibola, non ha bisogno della mineralizzazione necessaria per non deteriorarsi agni agenti esterni, va da se che i denti completi di tutta la radice sono in realtà di poche unità su migliaia di esemplari ritrovati.

Dentellature :

sono visibili e complete? Quanto sono affilati o usurati? Un buon dente lo si riconosce subito da uno smalto lucido e sopratutto una seghettatura ancora presente in ottime condizioni. la conservazione ottimale dipende molto dal luogo ritrovamento e processo di fossilizzazione, un dente medio, come quelli ritrovati in fondo al mare avrà quasi sicuramente una seghettatura assente o appena abbozzata, mentre invece un buon dente ritrovato all'interno di sedimenti suolla terra ferma tende a conservare in maniera notevole tale prestigioso dettaglio

Punta:

è consumata? Ha danni di alimentazione? I denti con una punta affilata sono l'eccezione, quindi aggiunge molto al prezzo fino a farlo anche raddoppiare.

Bourrelet: 

Il bourrelet è una sottile fascia di smalto tra la lama e la radice, essa è consumata nella stragrande maggioranza dei denti, quindi avere un bourrelet completo o quasi completo è molto raro.

Restauro e riparazione:

Per riparazione si definisce l'incollaggio di un dente rotto per renderlo di nuovo integro, questa è una pratica comune ed accettata nel mondo scientifico, in quanto non viene altero il valore scientifico del reperto.

Il restauro è la ricostruzione di una porzione mancante più o meno estesa del fossile. Essa viene prodotta con stucchi particolari e modellata su quello che tramite comparazione con reperti similari dovrebbe essere la parte più o vero simile a quella mancante, colorandola in maniera piu vicina possibile al reperto originale, dando cosi l'illusione del reperto integro di tutte le sue componenti.

in questo caso spesso viene  eseguita con la radice o porzioni di smalto, rendendo il dente"perfetto" . qualsiasi tipo di queste alterazioni influisce notevolemnte sul prezzo del fossile.

È importante sapere cosa si sta acquistando. molti dei  denti che si trovano in giro sono stati restaurati o riparati,  sfortunatamente non tutti i venditori sono in grado di capire la bontà del reperto, e alcuni sono semplicemente disonesti anche quando viene chiesto.

Lucidatura:

Un processo spesso utilizzato per pulire i denti Megalodon è lucidarlo per pulire la superficie ,questo spesso aggiungerà anche un po' di lucentezza allo smalto. Questa operazione è qualcosa considerato al limite dell'accettabile accettabile dalla maggior parte dei collezionisti neofiti.

Ma, "lucidare" un dente, d'altra parte, è, dove il dente viene lucidato a fondo al punto da rimuovere lo smalto per nascondere i difetti superficiali. Possiamo prendere un dente piuttosto brutto e opaco e lucidarlo per farlo sembrare piu attraente. Poiché questo processo in effetti provoca danni significativi al dente, il dente sarebbe molto meno prezioso di un dente non lucidato. La maggior parte dei collezionisti non è interessata ai denti levigati.

Colorazione unica- A volte un dente avrà una colorazione unica per il sito in cui è stato trovato e questi denti avranno un piccolo plus nel loro valore.

Forma e posizione in bocca - La posizione in cui si trovava il dente nella bocca determina la forma. I denti inferiori saranno a forma di pugnale mentre i denti posteriori saranno corti e larghi. Alcuni collezionisti preferiscono denti di forma diversa in base ai propri gusti o scelte collezionistiche.

Patologie della crescita - Tutto ciò che rende un dente unico e più raro può renderlo più prezioso per i collezionisti. Patologie o deformazioni avvenute mentre lo squalo era in vita possono rendere prezioso un dente. Ci sono collezionisti specializzati nella raccolta di denti unicamente con patologie.

Questo dente presenta una piccola deformazione patologica lungo il filo della seghettatura.

Noi di Paleobusiness, tendiamo sempre a valorizzare il reperto esattamente come è in natura, le uniche tappe in laboratorio sono necessarie per rimuovere il reperto dalla roccia che gli sta intorno e che ne è stata guscio protettivo per milioni di anni, rendendolo fruibile a musei e collezionisti.

Il presente dente è naturale al 100%

Non sono state eseguite opere di restauro, riparazione o lucidatura.

Viene fornito insieme al Frame box.
Grande occasione per un ottimo dente da collezioni avanzate.

Recensioni

Scrivi una recensione

Dente di Carcharocles megalodon

Dente di Carcharocles megalodon

  • Provenienza: Marocco
  • Età: Miocene
  • Dimensioni: 50 x 30 x 10mm
  • Lunghezza diagonale del dente: 50mm

Scrivi una recensione

Path: > > > Dente di Carcharocles megalodon